Home Page  |  Fulmini  |   Indici 850hPa  |   Mappe  |   Meteogrammi  |   Webcam Appennino  |   Webcam Alpi  |   Foto  |   Nowcasting
Sestola
Dati Meteo Sestola
Webcam Sestola
Strumentazione Sestola
webcam sestola
Buca del Cimone
Dati Meteo Cimone
Webcam Cimone
Strumentazione Cimone
webcam cimone
Passo Croce Arcana
Dati Meteo Croce Arcana
Webcam Croce Arcana
Strumenti Croce Arcana
webcam croce arcana
Lago Scaffaiolo
Webcam Lago Scaffaiolo
webcam lago scaffaiolo
Cimoncino Streaming
Webcam Cimoncino
webcam cimoncino rifugio zambelli
Abetone - M. Gomito
Dati Abetone - M.te Gomito
Strumentazione M. Gomito
Pavullo Aeroporto
Dati Meteo Pavullo
Strumentazione Pavullo
Altre Centraline
Dati Meteo Frassinoro
Dati Meteo S. Anna Pelago
Dati Canevare di Fanano
Dati Meteo Montese
Dati Meteo Abetone
Dati Meteo Doganaccia
Dati Meteo Piane Mocogno
Webcam Piane Mocogno
Dati P.so della Raticosa
Webcam P.so della Raticosa
webcam raticosa
Dati Meteo Fellicarolo
Webcam Fellicarolo
webcam fellicarolo fanano
Dati Meteo Poggio S. Cristina
Webcam Valle del Diaterna
webcam valle diaterna
Utilità
Ultime News
Chi Siamo
Disclaimer
Link
Contattaci
Forum Meteo
meteo
meteo system
meteo emilia romagna
meteo modena
meteo apuane
rete meteo toscana
METEOSESTOLA.IT - STAZIONE METEO CROCE ARCANA (MO) 1.749 mt. s.l.m.
 
*   Il 27 Settembre 2011 è stata installata a quota 1.749 metri sul livello del mare, a poche centinaia di metri dal passo della Croce Arcana una stazione meteorologica automatica completa di sensori per la misura della temperatura, umidità relativa, precipitazione, velocità e direzione del vento e pressione atmosferica, nonché di una web cam destinata a seguire l’evoluzione stagionale dell’innevamento e dello stato del cielo.
Tutti i sensori sono di marca Davis alimentati ad energia solare sono stati posti a 13m dal suolo, ottenendo così dati, in particolar modo eolici, decisamente rilevanti e importanti.
La web-cam è una Mobotix M10D-IT puntata verso il crinale Modenese, con in primo piano il Passo della Croce Arcana, quindi i Balzoni, Cima Tauffi, il Monte Lancino, il Libro Aperto e infine sullo sfondo è spesso visibile il Monte Cimone, che con i suoi 2.165 m. slm è la montagna piu alta dell’appennino settentrionale. La Web-Cam offre immagini davvero uniche nel suo genere con albe e tramonti davvero spettacolari caratteristiche proprio delle alte quote.
Il progetto di installare una stazione meteorologica e una web cam in un sito decisamente estremo dal punto di vista meteorologico, si inserisce all’interno di un’iniziativa più vasta intrapresa da alcuni appassionati della meteorologia locale, supportati dall’indispensabile aiuto congiunto del RadioClub L.A.M. di Spilamberto (MO) in particolare di Alessio e Roberto che ci hanno permesso questo importante passo avanti nel monitoraggio meteo-climatico del nostro appennino.
Infine un ringraziemento non meno importante vanno ai nostri partner: Quotappennino.it, a Capanno Tassoni e al nostro amico e appassionato Beppe. Infine un grande ringraziamento và al nostro partner commerciale Meteo System S.r.l. per l’aiuto e la cordialità dimostrata durante la preparazione di questo progetto.


Il clima

Il Clima è quello tipico dell’alto crinale appenninico: forti venti, anche durante la stagione estiva, improvvise e repentine variazioni di temperatura, intense nevicate associate a fenomeni di scaccianeve e notevoli accumuli pluviometrici giornalieri rendono questo sito di osservazione davvero estremo, riproducibile solo a quote decisamente più alte sulle vette dell’arco alpino.
I Venti, difficilmente totalmente assenti, possono raggiungere velocità medie davvero importanti, alle volte anche oltre i 100km/h con raffiche che talvolta superano i 150km/h. Una caratteristica peculiare dal punto di vista eolico è la persistenza dei venti che possono interessare questo scorcio di crinale anche per diversi giorni, con medie davvero considerevoli.
Le temperature, sono quelle di alta montagna: basse escursioni termiche giornaliere in condizioni di stabilità atmosferica e repentine variazioni di temperatura e umidità anche alcuni giorni, prima dell’arrivo di una perturbazione. Difficilmente le temperature in estate superano i 22°C e in inverno solo eccezionalmente scendono sotto i -15°C durante le irruzioni più gelide. Le prime temperature sottozero sono osservabili da fine Settembre fino a Maggio con nevai ben visibili fino a metà Giugno.
Il connubio tra vento, umidità elevate e basse temperature, favorisce la formazione di Galaverna o Calabrosa che spesso interessa ogni tipo di superficie esposta al vento, alle volte con “bandiere” di ghiaccio e neve che vanno dai 10 agli 80cm in orizzontale.
Le precipitazioni, risultano piuttosto frequenti in primavera e autunno, un po’ meno durante il periodo invernale quando risultano essere prevalentemente nevose. Non mancano tuttavia episodi di forti piogge  in pieno inverno associate a forti riduzioni del manto nevoso.
Le condizioni meteoclimatiche del luogo, possono mettere in seria difficoltà gli escursionisti meno esperti o impreparati, in quanto i cambiamenti possono essere repentini e improvvisi sia nella stagione estiva (con fronti temporaleschi e frequenti fulminazioni) che invernale (con repentini cali termici e riduzione della visibilità). 
  *
Da non dimenticare è sempre il vento, quasi sempre protagonista dei crinali appenninici, questo associato a temperature basse, elevato tenore di umidità e indumenti non adatti, provoca un marcato effetto wind-chill che in inverno può arrivare a scendere sino a -30. Altrettanto importanti sono i fenomeni di scaccianeve che contribuiscono, insieme alle nubi a cali di visibilità repentini e ulteriori difficoltà nella progressione dell’escursionista in questi ambienti.


Scheda Stazione

*
• Centralina:
Davis Vantage Pro 2 wireless
• Latitudine:
44°07'50" N
• Longitudine:
10°46'57" E
• Alt. sul livello del mare:
1.749 metri
• Alt. dei sensori dal suolo:
13.00 metri
• Tipo di schermatura:
Davis 6 piatti
• Tipo di ubicazione:
Alta quota
• Ventilazione:
Passiva
• Ore di sole in inverno:
8.00 - 16.30
• Ore di sole in estate:
6.00 - 21.00


La centralina installata per la rilevazione dei dati meteorologici è una Davis Vantage Pro 2 wireless, la stazione trasmette i dati dal gruppo sensori esterno denominato ISS (completo di pluviometro, anemometro e termoigrometro in schermo passivo 6 piatti) alla console a cristalli liquidi ad intervalli di 2,5 secondi. Il gruppo sensori è stato posizionato sulla sommità di un traliccio a circa 13 metri dal suolo, al gruppo sensori, sono stati applicati rinforzi in acciaio per le condizioni meteo estreme che questa stazione di rilevamento si troverà ad affrontare, importanti interventi sono stati fatti anche per l’anemometro e la webcam. La console invece è stata collocata all'interno di un piccolo prefabbricato poco distante dai sensori. All'interno della console a cristalli liquidi risiede il datalogger, il quale è poi collegato ad un modem-router e quindi alla rete internet per la trasmissione dei dati meteo rilevati dalla stazione a intervalli di circa 1 minuto senza l'ausilio di un computer 24 ore su 24.
 
MeteoSestola.it - Osservatorio meteorologico alto Appennino Modenese
A cura di Manuel Madrigali e Stefano Guerra