Home Page  |  Fulmini  |   Indici 850hPa  |   Mappe  |   Meteogrammi  |   Webcam Appennino  |   Webcam Alpi  |   Foto  |   Nowcasting
Sestola
Dati Meteo Sestola
Webcam Sestola
Strumentazione Sestola
webcam sestola
Buca del Cimone
Dati Meteo Cimone
Webcam Cimone
Strumentazione Cimone
webcam cimone
Passo Croce Arcana
Dati Meteo Croce Arcana
Webcam Croce Arcana
Strumenti Croce Arcana
webcam croce arcana
Lago Scaffaiolo
Webcam Lago Scaffaiolo
webcam lago scaffaiolo
Cimoncino Streaming
Webcam Cimoncino
webcam cimoncino rifugio zambelli
Abetone - M. Gomito
Dati Abetone - M.te Gomito
Strumentazione M. Gomito
Pavullo Aeroporto
Dati Meteo Pavullo
Strumentazione Pavullo
Altre Centraline
Dati Meteo Frassinoro
Dati Meteo S. Anna Pelago
Dati Canevare di Fanano
Dati Meteo Montese
Dati Meteo Villa Minozzo
Dati Meteo Abetone
Dati Meteo Doganaccia
Dati Meteo Piane Mocogno
Webcam Piane Mocogno
Dati P.so della Raticosa
Webcam P.so della Raticosa
webcam raticosa
Dati Monte Piella
Webcam Monte Piella
webcam monte piella
Dati Passo della Futa
Webcam Passo della Futa
webcam futa
Dati Meteo Fellicarolo
Webcam Fellicarolo
webcam fellicarolo fanano
Dati Meteo Poggio S. Cristina
Webcam Valle del Diaterna
webcam valle diaterna
Utilità
Ultime News
Chi Siamo
Disclaimer
Link
Contattaci
Forum Meteo
meteo
meteo system
meteo emilia romagna
meteo modena
meteo apuane
rete meteo toscana
METEOSESTOLA.IT - STAZIONE METEO M. CIMONE (MO) 2.000 mt. s.l.m.
 
Il 29 Maggio 2011 è stata installata a quota 2000 metri sul livello del mare, a poche centinaia di metri dalla vetta del M. Cimone (2165 m slm) una stazione meteorologica automatica completa di sensori per la misura della temperatura, umidità relativa, precipitazione, velocità e direzione del vento e pressione atmosferica, nonché di una web cam destinata a seguire l’evoluzione stagionale dell’innevamento e dello stato del cielo.
Tutti i sensori sono di marca Davis alimentati ad energia solare sono stati posti a 8m dal suolo, ottenendo cosi un buon compromesso tra qualità dei parametri misurati e evitarne il seppellimento durante gli inverni piu nevosi.
La web-cam è una Mobotix M22 Sec da 3 Megapixel puntata verso l’emilia (con ottica 32mm), offre immagini davvero uniche nel suo genere con albe e tramonti davvero spettacolari caratteristiche proprio delle alte quote. Nelle giornate piu terse è possibile osservare gran parte dell’arco alpino settentrionale spaziando quind dal monte Baldo al gruppo dell’adamello fino ai colli euganei. 
Il progetto di installare una stazione meteorologica e una web cam in un sito cosi estremo dal punto di vista meteorologico, si inserisce all’interno di un’iniziativa piu vasta intrapresa da alcuni appassionati della meteorologia locale, supportati dall’indispensabile aiuto del RadioClub L.A.M. di Spilamberto (MO) in particolare di Alessio, Mirco e Roberto che ci hanno permesso questo importante passo avanti nel monitoraggio meteo-climatico del nostro appennino.
Infine un ringraziemento non meno importante và al nostro partner commerciale Meteo System S.r.l. per l’aiuto e la cordialità dimostrata durante la preparazione di questo progetto.

Il clima
Il clima è quello tipico di alta montagna, le temperature si mantengono basse per gran parte dell'anno con temperature medie  inferiori allo 0 nel  periodo invernale e punte  fino a -15° / -20° durante forti irruzioni fredde; per opposto però non sono rari anche in inverno repentini aumenti di temperatura in concomitanza di avvezioni di masse d'aria calde subtropicali o, occasionalmente, perfino tropicali. In estate il clima è fresco con temperatura media poco superiore a 10° e punte massime difficilmente sopra i +20°. Essendo un versante molto esposto il comportamento della temperatura è molto simile alla libera atmosfera, con escursione termica tra giorno e notte molto ridotta; anche gli estremi di temperatura annuali non sono molto accentuati.
Le precipitazioni risultano essere frequenti in primavera e autunno, un po' meno durante il periodo invernale, quando però risultano essere prevalentemente nevose; non mancano tuttavia casi di pioggia anche in pieno inverno.  Nel periodo estivo le precipitazioni sono prevalentemente convettive, sia per temporali frontali che  di instabilità, questi ultimi frequenti  nelle ore pomeridiane.
La ventilazione è molto intensa durante tutto il periodo dell'anno, in particolare si possono registrare raffiche  oltre i 100km/h in   giornate di fohn appenninico e sotto flussi intensi da SW; non sono rari comunque anche venti molto forti da NE, talora associati a marcato effetto-wind chill.  Sono abbastanza frequenti le nebbie soprattutto nel periodo autunnale e invernale.

Le condizioni meteoclimatiche del luogo, spesso sottovalutate, possono mettere in difficoltà gli escursionisti meno esperti o impreparati, in quanto i cambiamenti del tempo possono essere repentini e improvvisi, soprattutto per quanto riguarda l'arrivo di fronti freddi sia estivi (con rischio temporalesco) che invernali (con rischio di improvviso peggioramento della visibilità e calo termico repentino).
L'effetto dei cambiamenti climatici è evidente sia nell'aumento delle temperature osservato nella vicina stazione sinottica dell'Aeronautica Militare che nell'incremento delle concentrazioni di anidride carbonica, rilevate dalla medesima stazione fin dal 1979. Un fenomeno da monitorare in futuro sono le repentine e improvvise fusioni della neve in pieno inverno.

Grazie a Luca Lombroso - www.lombroso.it


Scheda Stazione

*
• Centralina:
Davis Vantage Pro 2 wireless
• Latitudine:
44°11'33" N
• Longitudine:
10°41'47" E
• Alt. sul livello del mare:
2.000 metri
• Alt. dei sensori dal suolo:
9.00 metri
• Tipo di schermatura:
Davis 5 piatti
• Tipo di ubicazione:
Alta quota
• Ventilazione:
Passiva
• Ore di sole in inverno:
8.00 - 16.30
• Ore di sole in estate:
6.00 - 20.30


La centralina installata per la rilevazione dei dati meteorologici è una Davis Vantage Pro 2 wireless, la stazione trasmette i dati dal gruppo sensori esterno denominato ISS (completo di pluviometro, anemometro e termoigrometro in schermo passivo 5 piatti) alla console a cristalli liquidi ad intervalli di 2,5 secondi. Il gruppo sesnori è stato posizionato sulla sommità di un traliccio a circa 8 metri dal suolo, la console invece è stata collocata all'interno di un piccolo fabbricato poco distante dai sensori. All'interno della console a cristalli liquidi risiede il datalogger, il quale è poi collegato ad un modem-router GPRS e quindi alla rete internet per la trasmissione dei dati meteo rilevati dalla stazione a intervalli di circa 1 minuto senza l'ausilio di un computer 24 ore su 24.
 
MeteoSestola.it - Osservatorio meteorologico alto Appennino Modenese
A cura di Manuel Madrigali e Stefano Guerra