Home Page  |  Fulmini  |   Indici 850hPa  |   Mappe  |   Meteogrammi  |   Webcam Appennino  |   Webcam Alpi  |   Foto  |   Nowcasting
Sestola
Dati Meteo Sestola
Webcam Sestola
Strumentazione Sestola
webcam sestola
Buca del Cimone
Dati Meteo Cimone
Webcam Cimone
Strumentazione Cimone
webcam cimone
Passo Croce Arcana
Dati Meteo Croce Arcana
Webcam Croce Arcana
Strumenti Croce Arcana
webcam croce arcana
Lago Scaffaiolo
Webcam Lago Scaffaiolo
webcam lago scaffaiolo
Cimoncino Streaming
Webcam Cimoncino
webcam cimoncino rifugio zambelli
Abetone - M. Gomito
Dati Abetone - M.te Gomito
Strumentazione M. Gomito
Pavullo Aeroporto
Dati Meteo Pavullo
Strumentazione Pavullo
Altre Centraline
Dati Meteo Frassinoro
Dati Meteo S. Anna Pelago
Dati Canevare di Fanano
Dati Meteo Montese
Dati Meteo Villa Minozzo
Dati Meteo Abetone
Dati Meteo Doganaccia
Dati Meteo Piane Mocogno
Webcam Piane Mocogno
Dati P.so della Raticosa
Webcam P.so della Raticosa
webcam raticosa
Dati Monte Piella
Webcam Monte Piella
webcam monte piella
Dati Passo della Futa
Webcam Passo della Futa
webcam futa
Dati Meteo Fellicarolo
Webcam Fellicarolo
webcam fellicarolo fanano
Dati Meteo Poggio S. Cristina
Webcam Valle del Diaterna
webcam valle diaterna
Utilità
Ultime News
Chi Siamo
Disclaimer
Link
Contattaci
Forum Meteo
meteo
meteo system
meteo emilia romagna
meteo modena
meteo apuane
rete meteo toscana
METEOSESTOLA.IT - REPORT METEOROLOGICO RAFFICA VENTO RECORD 11/01/2016
 
Configurazione barica generale

Tra i giorni 9 e 11 Gennaio l'Italia centro-settentrionale Ŕ interessata da una massa d'aria di origine Atlantica. Il motore di questa rinnovata dinamica atmosferica Ŕ una profonda depressione batezzata dall'universitÓ di Berlino con il nome di Carolina, in grado di far registrare il giorno 10 Gennaio un minimo piuttosto profondo di 970 hPa sulle coste scozzesi. Tale configurazione barica risulta ben strutturata su tutta l'europa centro settentrionale e in in grado di condizionare fortemente la dinamica atmosferica su gran parte del vecchio continente. Per il giorno 10 Ŕ previsto un ulteriore abbassamento del flusso perturbato, andando ad interessare in modo sempre pi¨ diretto l'Italia centro-settentrionale.

record vento
Mappa di analisi ottenuta dall'archivio presente sul sito dell'universitÓ di Berlino: http://www.met.fu-berlin.de/de/wetter/maps/
  La sinottica del giorno 11 mostra come la disposizione barica risulti ottimale per l'attivazione di correnti di origine Sud-Occidentale sulle zone appenniniche creando cosi una disposizione barica perfetta per l'attivazione di correnti burrascose su gran parte del territorio Nazionale.


Evoluzione locale giorni precedenti

Già nelle giornate del 9 e 10 Gennaio si registrano raffiche importanti su tutto l'arco appenninico, tra queste spiccano le nostre stazioni meteo in particolare Passo di Croce Arcana con raffiche di 156 km/h il giorno 9 e 191,5 km/h il giorno 10 mentre nel sito di M. Gomito si registrano nelle rispettive giornate raffiche di 132 e 189 km/h, valori già molto elevati ma non eccezionali per questa zona di Appennino.

Situazione in Italia


La Burrasca oggetto di questo breve approfondimento, scatenatasi con la sua massima forza nella giornata di Lunedi 11 Gennaio 2016, Ŕ stata caraterizzata da forti correnti di origine atlantica Sud-Occidentale, sostenute dalla corrente a getto in quota. Tale configurazione barica ha permesso la formazione di un gradiente di pressione notevole, tra la zona immediatamente sopravento allo spartiacque (Appennino Toscano) e quella sottovento (Appennino Emiliano) tale da causare forti raffiche di vento. Il forte gradiente barico risulta particolarmente evidente nei LAM come MOLOCH che riportiamo a seguire.

Il modello prelevato dall'archivio storico presente sulla pagina di consultazione del modello, visibile al presente link: http://www.isac.cnr.it/ presenta un chiaro gradiente barico per la mattinata del giorno 11 Gennaio 2016 sull'intero Crinale dell'Appennino Tosco – Emiliano con circa 5 hPa di differenza in corrispondenza dello spartiacque, in un'area piuttosto ristretta.

Proprio in questo frangente si misurano le medie piu elevate, fino a superare una media di 180 km/h sul breve periodo, un valore mai osservato prima di questo evento. La pressione rilevata dalla stazione presenta continui sbalzi, anche di diversi hPa in un tempo inferiore al minuti. La raffica piu forte viene però registrata, in corrispondenza di una forte diminuzione della pressione, alle ore 6:31 del giorno 11/1/2015 raggiungendo la velocità record di 238,2 km/h misurati dalla nostra stazione meteo sita ai 1749m del Passo di Croce Arcana.


 

Considerazioni e confronti sulle rilevazioni


Un valore davvero notevole, sicuramente un record da quando sono iniziate le misurazioni in questa localitÓ ma anche un valore da annoverare tra i record nazionali, in particolar modo se si pensa che, solo vette a quote ben pi¨ alte hanno potuto registrare velocitÓ simili; tale raffica infatti ci risulta essere la terza di importanza nazionale, solo seconda ai 260 km/h raggiunti dalla stazione di Plateau RosÓ il 6/1/2012 a una quota di 3.480 mslm e ai 275 km/h misurati a M. Cimone ad inizio anni '70, piu recentemente una velocitÓ record simile era stata registrata oltre i confini nazionali il 5/1/2012 a Konkordiahuette una stazione meteo del servizio meteorologico svizzero sita a 2856m di quota.

A seguire si riporta il grafico con andamento della velocità media e raffiche di vento misurate nei giorni 9-10-11 Gennaio

record vento

Analisi del grafico

E' possibile notare che in tutti e 3 i giorni la strumentazione ha misurato valori davvero notevoli , ma solo il giorno 11 si osserva un forte incremento della velocità con medie orarie mai misurate presso il nostro sito A seguire riportiamo i dati del vento ottenuti la mattina del giorno 11 presso il sito di Croce Arcana:Osservando i dati riportati in tabella, si osserva come la maggio parte dei record rilevino una velocità media superiore ai 170 km/h medi con numerose raffiche che tra le ore 6 e le ore 15 non non sono mai scese sotto ai 200 km/h.


record vento
  In figura un fermo immagine dei dati rilasciati dalla nostra stazione meteo sempre attiva anche durante la burrasca piu intensa degli ultimi anni, si osserva il vento istantaneo di 178,6 km/h la raffica delle 6:31 e la media attuale di oltre 180 km/h.

record vento

Anche gli altri siti di osservazione gestiti direttamente dal nostro team hanno registrato valori davvero rilevanti che riportiamo a seguire, anche se solo la stazione di Croce Arcana ha superato il record, la Buca del Cimone invece ha esattamente ripetuto lo stesso valore registrato qualche anno fa.

record vento
record vento
 
MeteoSestola.it - Osservatorio meteorologico alto Appennino Modenese
A cura di Manuel Madrigali e Stefano Guerra